Estate di musica nei musei senesi. Piccoli ensemble da camera tra le opere dei musei civici di Montepulciano, Cetona, Sarteano e Chianciano Terme. Aspettando Pasolini

Print pagePDF pageEmail page

Musica nel museo 2

Si inizia con un “concerto contemporaneo per viola e sassofono” al Museo Civico Pinacoteca Crociati di Montepulciano: Maurizio Barbetti e Michele Selva propongono composizioni di Luciano Berio, Philip Glass, Paul Hindemith, e altri, oltre alla prima esecuzione assoluta di Horizon and Siren di Yuval  Avital. Al Museo Civico Archeologico di Sarteano, invece, Antonio Galella, Giulio Cuseri e Francesco Scozzaro (clarinetti) interpretano musiche di Mozart, Beethoven e Kuttemberger; a Cetona Giampiero Allegro (flauti dolci) e Massimiliano Grassi (organo e clavicembalo) eseguono composizioni di Castello, Fontana, Storace, Händel e Scarlatti, mentre al Museo Civico Archeologico Delle Acque di Chianciano Terme Jacopo Arancini (violoncello) presenta un recital di opere di Johann Sebastian Bach, Hans Werner Henze, George Crumb, Krzysztof Penderecki e Gaspar Cassadò. È Musica nel Museo, interessante sezione del 40° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano progettata per promuovere il confronto tra i linguaggi artistici e realizzata in collaborazione con la Fondazione Musei Senesi.
Nel programma generale dell’edizione 2015 del Cantiere Internazionale d’Arte, ideato quaranta anni fa da Hans Werner Henzeper stimolare le interazioni tra professionisti internazionali e giovani talenti”, ben cinquantadue appuntamenti tra opera lirica, concerti sinfonici e cameristici, danza contemporanea, teatro, jazz e concerti di mezzanotte, realizzati in otto centri delle Terre di Siena dall’11 luglio all’1 agosto. Oltre a quanto già ricordato vale segnalare almeno Idroscalo Pasolini, la prima opera di teatro musicale dedicata a Pier Paolo Pasolini, commissionata dal Cantiere a Stefano Taglietti (musiche) e Carlo Pasquini (libretto e regia): “i personaggi dell’immaginario pasoliniano assumono nuove forme in una rappresentazione che cerca un equilibrio tra i codici lirici e teatrali”. L’esecuzione musicale è affidata all’Ensemble del Royal Northern College of Music di Manchester, diretto da Marco Angius.

Michele Pascarella

http://www.fondazionecantiere.it/

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community