A Venezia l’anteprima mondiale di They Come To Us without a Word II di Joan Jonas, accompagnata dal musicista jazz Jason Moran: ecco le immagini

Print pagePDF pageEmail page

Joan Jonas e Jason Moran

Joan Jonas e Jason Moran

Dopo la Biennale di Venezia, che la vede protagonista come artista rappresentante degli USA, Joan Jonas torna in laguna per presentare la sua performance che riprende l’opera creata dall’artista proprio all’interno del Padiglione Stati Uniti. Un’installazione multimediale dal titolo They Come to Us without a Word che è stata premiata con una Menzione speciale: e che ora si sviluppa – promossa dal MIT List Visual Arts Center, in collaborazione con il Teatro Fondamenta Nuove e lo IUAV – nella performance They Come to Us without a Word II, che include musiche composte appositamente dal pianista jazz americano Jason Moran. Siamo stati alla seconda delle tre serate (domani l’ultima), e queste sono le foto di ciò che abbiamo visto…

– Paolo Marella

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community