Sky Arte Updates: Le meraviglie di Siracusa, città che l’UNESCO indica come sintesi della storia delle civiltà nel Mediterraneo

Print pagePDF pageEmail page

Duomo di Siracusa

Duomo di Siracusa

Seconda puntata in prima visione per la nuova stagione di Sette Meraviglie, produzione originale di Sky Arte HD che offre un’inedita panoramica – anche letteralmente – dei beni italiani iscritti dall’UNESCO nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità. Martedì 16 giugno sarà la volta di Siracusa e della vicina necropoli rupestre di Pantalica, il cui valore storico-artistico è stato sancito nel 2005.
L’UNESCO ha riconosciuto alla città siciliana la capacità di testimoniare lo sviluppo sociale e culturale nel Mediterraneo nell’arco di oltre tre millenni, senza soluzione di continuità tra i monumenti realizzati nel corso dei secoli. In altre parole, Siracusa è tra le più significative espressioni della civiltà greco-romana antica, che Cicerone definiva “la più grande città greca e la più bella tra tutte”, come del successivo avvicendarsi degli arabi-musulmani, dei normanni e così via, fino al Regno delle Due Sicilie.
In particolare, tra le vestigia antiche sono giunte fino ai giorni nostri il Tempio di Atena che, sorto nel punto più alto di Ortigia – parte più antica di Siracusa, sull’omonima isola – è poi stata poi convertita in chiesa nel corso del Medioevo. Proprio a ribadire la continuità dell’eredità storica a dispetto della successione di epoche e relativi ideali, in epoche successive quello che è diventato il Duomo di Siracusa è stato a più riprese integrato e modificato. Lawrence Durrell ha magnificamente sintetizzato la storia – e il fascino – di una simile architettura in questi termini: “Prendete un tempio greco, incorporatelo per intero in un edificio cristiano, al quale aggiungete successivamente una facciata normanna che viene abbattuta dal grande terremoto del 1693. Senza scoraggiarvi vi rimettete all’opera e, cambiando completamente direzione, sostituite la vecchia facciata con una deliziosa composizione barocca all’incirca del 1728-54. E il tutto, deteriorato com’è, continua a vivere e a sorridere…


Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

http://arte.sky.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community