Italiani in trasferta. Anzi, italiane: 5 artiste e una curatrice a Bratislava per mostrare al Kunsthalle LAB le “transizioni di energia” fra individuo e società

Print pagePDF pageEmail page

Transitions of Energy, Kunsthalle LAB, Bratislava 18

Cinque artiste internazionali, ma italiane o almeno di origini italiane. Che vivono in Austria, Francia, Italia, Slovacchia, ma viaggiano tra queste nazioni, “indagando diverse forme di energia e le sue transizioni”. I nomi? Sono quelli di Flavia Bigi, casaluce/geiger & [email protected], Juliana Herrero, Sissa Micheli, Francesca Romana Pinzari. Sono loro le protagoniste della mostra collettiva dal titolo Transitions of Energy, ospitata dalla Dom umenia/Kunsthalle di Bratislava, capitale della Slovacchia. Un’esposizione che “investiga come l’energia dell’individuo e dell’ambiente interagisca con il flusso della vita in campi diversi. La società moderna è quasi del tutto dipendente dall’energia sfruttata per lo più a livello industriale (in particolare nella sua forma meccanica, elettrica, chimica e termica) in tutti i suoi processi produttivi e organizzativi”. Promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di Bratislava e patrocinata dall’Ambasciata d’Italia, la mostra – curata da Lorella Scacco – è visibile negli spazi del Kunsthalle LAB fino al 7 luglio: ma noi vi anticipiamo un’ampia fotogallery dall’opening…

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community