Enzo Mari nominato Accademico Honoris Causa dalla “sua” Brera. “Ha inserito la propria attività specialistica in una visione globale”

Print pagePDF pageEmail page

Enzo Mari

Enzo Mari

Le sue opere d’arte e i suoi oggetti sono l’esito di una operazione di sottrazione da una immensa massa di dati che pone in evidenza l’essenziale, raggiungendo la perfezione formale. Essenziale, è inserire la propria attività specialistica in una visione globale delle leggi che la regolano, condizionandola”. Sono queste le motivazioni sulla base delle quali l’Accademia di Belle Arti di Brera mercoledì 17 giugno conferirà a Enzo Mari il Diploma Accademico Honoris Causa in Arti Visive e il titolo di Accademico d’Italia. Un riconoscimento dalla doppia valenza per il celebre artista, architetto e designer, che proprio a Brera studiò letteratura e arte dal 1952 al 1956, dando il via a una carriera ricca di pubblicazioni, mostre e riconoscimenti (tra cui quattro Compassi d`oro). “L’azione che oggi considero prioritaria“, dice Mari, “è quella di chiarire il proprio inserimento sociale“. Noi lo festeggiamo per l’onorificenza con una fotogallery di alcune sue celebri creazioni…

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community