Venezia Updates: immagini dalla doppia mostra di Fabrizio Plessi per la Fondazione Peruzzo. Cà d’Ora e Tesa 94 all’Arsenale invase dalle luci liquide dell’artista

Print pagePDF pageEmail page

Fabrizio Plessi, Tesa 94 all’Arsenale, Venezia

Inaugurazione in grande spolvero per Fabrizio Plessi nella “madre patria” Venezia, in una doppia mostra curata da Marco Tonelli per la Fondazione Alberto Peruzzo, promotrice dei due momenti. Il primo, a Cà D’Oro, tra le vestigia antiche e medievali conservate nel Palazzo, bipartisce le sale con un “fiume” travolgented’acqua su monitor, da “guadare” per scorrere la teoria di disegni e bozzetti che documentano il lavoro dell’artista e ne mostrano le modalità di lavoro. Intitolato Plessi. Liquid Life, infatti, il congegno espositivo che si snoda nella Galleria Giorgio Franchetti alla Cà D’Oro presenta circa 1000 progetti fino al 22 novembre 2015. L’acqua è protagonista, anche se in maniera più evocativa, e meno dichiarata, anche dell’installazione alla Tesa 94 all’Arsenale, sotto il titolo Plessi.

Liquid Light. Ritorna il tema della memoria, nelle imbarcazioni tradizionali delle isole Baleari per la pesca a strascico abbandonate e recuperate a Mallorca da Fabrizio Plessi. L’artista ha infuso loro nuova vita, immergendole in un ambiente poetico, quasi sottomarino e rianimandole con una misteriosa luce azzurrina, elettronica, liquida. Ecco gli scatti della serata.

Santa Nastro

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community