New York Updates: a Chelsea tutti a giocare con Yayoi Kusama. Nel Lower East inaugura la nuova Feuer/Mesler gallery. Inizia la settimana di Frieze

Print pagePDF pageEmail page

Yayoi Kusama da David Zwirner, New York

Yayoi Kusama da David Zwirner, New York

INAUGURAZIONI TUTTA LA SETTIMANA A CHELSEA
Inizia a carburare nella Grande Mela la settimana di Frieze Art Fair. Si preparano le aste, si montano le fiere (non solo Frieze, ma anche Nada e un’altra manciata di manifestazioni), si allestiscono opere negli spazi pubblici, si inaugurano grandi mostre nei musei. E poi ci sono le gallerie. Ormai non c’è più pace, sappiatelo. Se siete rimasti alla New York che concentrava al giovedì le inaugurazioni in quel di Chelsea (a tutt’oggi imbattuto distretto galleristico a livello planetario), state indietro. Ormai la nuova moda è spalmare gli opening durante tutta la settimana e più la serata è improbabile e meglio è. Così il sabato pomeriggio, ad esempio, a Chelsea si folleggia come se fossimo in un giorno infrasettimanale. E poi c’è la domenica che, lungi dall’essere un giorno di riposo, catalizza i vernissage nel Lower East Side, patria di adozione ormai per svariate dozzine di gallerie, quelle più attente alla creatività e alla ricerca che al mercato soltanto.

DA DAVID ZWIRNER LA STANZA PER BAMBINI DI YAYOI KUSAMA
In questi primi due giorni di opening, benché di weekend, segnaliamo due episodi. Il primo a Chelsea dove sabato ha aperto da David Zwirner (una delle “megas” galleries di tutte le galassie) un’importante personale di madame Yayoi Kusama. Particolarità? L’arrivo a New York, per la prima volta, della Obliteration Room, un progetto per bambini che la Kusama porta in giro da una dozzina d’anni e che non era mai approdato in riva all’Hudson. Di cosa si tratta? Una stanza completamente bianca, un addetto che distribuisce adesivi colorati a forma di pois (Kusama style, ovvio) e massima libertà nel puntinare tutto l’ambiente creando una enorme installazione multicolor. A Chelsea sono state subito file.

DOMENICA FITTA DI INAUGURAZIONI NEL LOWER EAST SIDE
Domenica, invece, nel Lower East Side grande filotto di importanti inaugurazioni. Hanno aperto spazi significativi come Simon Preston, On Stellar Rays e Lisa Cooley. Ma la vera folla stava da Feuer/Mesler e da Mesler/Feuer, due gallerie con lo stesso nome, ma invertito, che inauguravano oggi, lunedì 11 maggio. Si tratta di una fusione fredda tra il gallerista Zach Feuer e Joel Mesler, che fino a ieri aveva gestito le fortune della galleria Untitled. La nuova joint venture si articola in due spazi che hanno inaugurato con una mostra di ceramiche di Brie Ruais l’uno e con una bi-personale di Karen Cytter e di nuovi sorprendenti lavori di Jon Rafman l’altro.

www.davidzwirner.com
feuermesler.com
www.meslerfeuer.com

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • Marco Enrico Giacomelli

    Quando ci portai BiancAlice, il problema fu convincerla ad andarsene. Se non ricordo male, chiesi aiuto a qualcuno della sicurezza!