Nasce Photo Basel. Anche l’Art Basel week ha la sua fiera dedicata alla fotografia: debutta a giugno, e al via ci sono anche tre gallerie italiane

Print pagePDF pageEmail page

Ackermannshof, sede di Photo Basel

Ackermannshof, sede di Photo Basel

Non si sono ancora spenti i riflettori a Randall’s Island su Frieze New York, e già l’attenzione di tutti si sposta nel pieno della vecchia Europa. Ormai quello delle fiere d’arte mondiali è un circuito senza soluzione di continuità: e ormai tutti già guardano alla sempre più prossima Art Basel, al via in Svizzera fra meno di un mese. E ci guardano anche perché quest’anno la fiera più importante del globo sarà caratterizzata da una grande novità nella costellazione delle rassegne collaterali: ovvero la prima di queste – ci avevate mai riflettuto, sul fatto che mancasse? Pensate alle varie Mia, Fotofever, Photissima, Photo London – dedicata espressamente alla fotografia.
Si chiamerà – ovviamente – Photo Basel, e fra il 16 e il 20 giugno ospiterà una trentina di gallerie provenienti da tutto il mondo nella storica location di Ackermannshof, un complesso di edifici medievali nel centro storico di Basilea. “La Svizzera e in particolare Basilea hanno una lunga storia per quanto riguarda la fotografia”, dice Sven Eisenhut, uno dei co-fondatori. “A tutt’oggi il mezzo non ha ancora sviluppato in pieno il suo potenziale durante la settimana di Art Basel, e noi intendiamo cambiare questa situazione“. Fra le gallerie presenti in questa prima edizione, ben tre italiane: mc2gallery e Sabrina Raffaghello da Milano e PH Neutro da Verona.

www.photo-basel.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community