Sky Arte Updates: quale libro ha ispirato Giulia Maria Crespi nella sua vita imprenditoriale? La fondatrice del FAI risponde a Stefano Accorsi

Print pagePDF pageEmail page

Le parole che restano, programma televisivo condotto da Stefano Accorsi. Ospite della puntata: Giulia Maria Crespi

Le parole che restano, programma televisivo condotto da Stefano Accorsi. Ospite della puntata: Giulia Maria Crespi

È un incontro davvero originale, quello che Stefano Accorsi ci condurrà a scoprire nella nuova puntata di Le parole che restano, in onda su Sky Arte HD lunedì 25 maggio in prima serata. Protagonista della puntata sono infatti Giulia Maria Crespi e un libro che, almeno a prima vista, non ci si aspetterebbe davvero di sentire associato all’imprenditrice lombarda, portatrice di una cultura “del fare” che nell’immaginario comune è quasi agli antipodi di un testo come Il Cantico delle Creature di San Francesco. Eppure, in questo nuovo racconto di “affinità elettive” tra persone e parole, Giulia Maria Crespi in persona ci spiegherà cosa rappresenta per lei il Cantico, uno delle massime espressione della spiritualità e della contemplazione estatica nei confronti del Creato.
Il gioioso inno di lode a Dio è stato composto nel 1224 – per la prima volta nella storia italiana, in lingua “volgare” e non in latino. Nel Cantico, San Francesco riassume mirabilmente il suo più alto pensiero: il rispetto dell’uomo nei confronti della natura dettato da un amore sincero nei confronti di tutte le manifestazioni della realtà, di cui l’essere umano non ha diritto di approfittarsi.
In effetti, guardando al curriculum di Giulia Maria Crespi, possiamo già intuire un nesso profondo tra il suo operato a livello imprenditoriale e il messaggio del Santo. Da sempre paladina della necessità di difendere l’ambiente e il patrimonio culturale italiano, è proprio all’imprenditrice lombarda che dobbiamo la fondazione del FAI – Fondo Ambiente Italiano nel 1975, oltre allo sviluppo delle Cascine Orsine di Bereguardo, a oggi la più grande azienda di agricoltura biodinamica del Nord Italia.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community