Granpalazzo a Zagarolo. Gli inventori della kermesse ce la raccontano

“Un po’ fiera, un po’ happening, un po’ mostra, un po’ kermesse”. Così tentavamo di definire, a novembre scorso, quel che sarebbe stato Granpalazzo. E ora finalmente si potrà toccare con mano. Le date sono infatti quelle di sabato 30 e domenica 31 maggio, e la location è Palazzo Rospigliosi a Zagarolo, a mezz’ora Roma. A organizzare il tutto, Paola Capata, Delfo Durante, Ilaria Gianni e Federica Schiavo. A ognuno abbiamo chiesto di raccontare che cos’è per loro Granpalazzo.

Print pagePDF pageEmail page

Palazzo Rospigliosi, Zagarolo - giardino interno

Palazzo Rospigliosi, Zagarolo – giardino interno

PAOLA CAPATA
L’idea di Granpalazzo è nata dopo un’attenta riflessione su vari punti che toccano il sistema dell’arte contemporanea: Roma e le sue problematiche di centro-non centro, la complessità e la stratificazione del mercato e degli eventi fieristici ad esso connessi, la perdita progressiva di quella componente di piacevolezza, ricerca, voglia di stupore e godimento estetico che caratterizzava le mostre, le biennali e le fiere che avvenivano in Italia e all’estero alcuni anni addietro.
Granpalazzo è un’esperienza nuova che intende portare l’attenzione su più cose: arte contemporanea, storia dell’arte – grazie alla splendida location del cinquecentesco Palazzo Rospigliosi – e la dimensione del bellissimo villaggio di Zagarolo, con i suoi piccoli bar, ristorantini e chiese. È davvero importante per noi che il pubblico apprezzi l’atmosfera accogliente e intima del nostro progetto, ideato in un modo davvero diverso rispetto a tutti gli altri eventi di arte contemporanea che conosciamo.
Tutti noi amiamo Roma, è un bel posto in cui vivere e ognuno di noi ha deciso di impiegare le proprie capacità e risorse in questa città. Con Granpalazzo lavoriamo insieme per creare sinergie e dimostrare quante possibilità il nostro territorio possa offrire al contemporaneo, in tutte le sue forme.

Benedetto Pietromarchi, Slosh, 2013 - Collezione privata

Benedetto Pietromarchi, Slosh, 2013 – Collezione privata

DELFO DURANTE
Granpalazzo è un progetto molto piccolo, che coinvolge solamente diciotto artisti internazionali supportati da altrettante gallerie nella cornice di un edificio rinascimentale in un borgo del basso Lazio. È un progetto che, pur essendo di non grandi dimensioni, è costato un anno di lavoro e di cui siamo impazienti di vedere finalmente i risultati.
Vorremmo che gli artisti e le gallerie coinvolte, insieme agli ospiti da noi invitati e al pubblico italiano e straniero che speriamo ci segua, incuriosito dal nuovo format e dalla particolarità dell’evento, possano passare due giorni lontano dal frastuono della città, in una dimensione intima e rilassata, visitando il palazzo e la sua mostra, gustando i piatti tipici del luogo, passeggiando nel borgo, rilassandosi e godendo dell’atmosfera.

Palazzo Rospigliosi, Zagarolo - sala delle Motti

Palazzo Rospigliosi, Zagarolo – sala delle Motti

ILARIA GIANNI
Con Granpalazzo vogliamo creare un momento di “slow art”, sospeso nel tempo, fuori dal meccanismo autofagocitante degli ultimi anni. Un finesettimana da gustare e ricordare, in cui le persone coinvolte sono chiamate a interagire, presentandosi, parlandosi e conoscendosi.
Gli artisti in mostra sono tra i migliori del panorama internazionale e sono supportati da gallerie di ricerca coraggiose, forti, che negli anni hanno investito tantissimo nella loro crescita professionale. Abbiamo puntato tutto sulla qualità, guidati dalla voglia di dar vita a un qualcosa di nuovo e dinamico. Un progetto piccolo e prezioso, da proteggere e far crescere.

Damir Ocko, Study on Shivering no.3-5, 2013 - Courtesy l'artista e Galleria Tiziana Di Caro

Damir Ocko, Study on Shivering no.3-5, 2013 – Courtesy l’artista e Galleria Tiziana Di Caro

FEDERICA SCHIAVO
Granpalazzo richiama il concetto delle manifestazioni espositive del passato, in cui ciò che si vedeva, si comprava. Tutti i lavori in mostra, infatti, sono acquistabili. Di questo aspetto commerciale però non si occuperà direttamente l’organizzazione di Granpalazzo: nostro unico compito è quello di facilitare i contatti (e molto di essi sono i nostri contatti personali), costruiti in anni di lavoro, basati sulla stima e il rispetto reciproci. Proprio per questo si tratterà di presentazioni informali e spontanee.
Vogliamo mettere artisti e gallerie nella condizione di poter introdurre le opere, spiegarne il contenuto ed eventualmente, naturalmente, finalizzare un deal.

Zagarolo // dal 30 al 31 maggio 2015
Granpalazzo
PALAZZO ROSPIGLIOSI
Piazza dell’Indipendenza
06 9575500
[email protected]
www.granpalazzo.org

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/44587/granpalazzo/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • luca-rossi

    non mi sembra altro che una fiera fatta in un paese di provincia, dopo due ore ci si annoiera e si andra via altro che due giorni rilassanti.

  • Ultimo tango a Zagarol

  • W la Provincia! Ossia ogni luogo in cui siamo. L’unico spazio ancora disponibile per un eventuale cambiamento o rivoluzione :)