Gli Omini e la loro Famiglia Campione inaugurano a Cervia la seconda edizione di Drammi Collaterali, rassegna biennale di teatro e altre arti

Print pagePDF pageEmail page

Gli Omini - La famiglia campione

Gli Omini – La famiglia campione

Un’ora in famiglia, tutti insieme. E tutti soli. Girano per casa i Campione. Una casa vecchia, la casa dei vecchi. E ognuno gira a vuoto, intorno alle stanze, intorno ai discorsi. Ci provano a stare insieme, oppure è solo che devono, oppure è solo che è così che vanno le cose”: Gli Omini introducono La Famiglia Campione!, uno degli spettacoli cult della stagione, che inaugura a Cervia – nel ravennate – la seconda edizione della rassegna biennale di teatro e altre arti Drammi Collaterali. Il direttore artistico Alex Giuzio suggerisce: “Quattro prospettive artistiche per interrogarsi sui concetti della tradizione e del rituale, e sulle loro pratiche che si giocano all’interno della famiglia, del cibo, della lingua e del territorio. Termini che continuano a essere oggetto di dialettica e di mutazione: quanto può essere ‘universale’ una radice ‘locale’? Quanto questa radice può essere disgregata senza che perda la sua funzione di sostegno? ‘Progresso’ significa abbattere, restaurare o ribaltare le mura del proprio passato?”.
Al festival il Teatro delle Albe presenta Odiséa, lettura scenica dell’Odissea riscritta in dialetto romagnolo da Tonino Guerra, per l’occasione messa in scena per sole quaranta persone nella suggestiva cornice delle saline all’ora del tramonto. Il cartellone si completa con la mostra fotografica The red book of cooking a cura di NastyNasty e con il reading di poesia Il rovescio del dolore, a cura di Luigi Socci, che abiterà il mercato dei pescatori di Cervia. L’immagine che accompagna la rassegna, che avrà luogo dal 27 maggio al 2 giugno, è del fotografo Davide Baldrati.

– Michele Pascarella

http://drammicollaterali.net/

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community