A Genova è iniziata La Settimanale di Fotografia. Quattro dialoghi con autori, ogni mercoledì di maggio. Partendo dall’incontro con Settimio Benedusi

Print pagePDF pageEmail page

Settimio Benedusi

Settimio Benedusi

Proseguono gli appuntamenti La Settimanale di Fotografia, serie di incontri a tema che ogni mercoledì di maggio sono accolti nella Sala del Munizioniere di Palazzo Ducale, a Genova. L’iniziativa, nata da un’idea dell’Associazione “SACS”, è parte di un ambizioso progetto che ha lo scopo di stimolare e concretizzare l’attività culturale legata alla fotografia contemporanea, in tutte le sue forme e declinazioni. Il programma si articola in quattro conversazioni, la prima delle quali – tenutasi lo scorso 6 maggio – ha visto protagonista Settimio Benedusi: fotografo cantastorie, come ama definirsi lui stesso, l’eclettico imperiese ha spiegato, sviscerato e disquisito di fotografia, per due ore di fila, partendo dalla sua esperienza trentennale di professionista, avvezzo a contesti e linguaggi differenti, dai ritratti fashion a Elisabetta Canalis ai duri reportage nelle carceri italiane.
Benedusi è ironico, lucido insieme e sentimentale, mentre racconta cosa significa, oggi, essere un fotografo, e cosa è cambiato nell’ultimo decennio, tra l’avanzata dei nuovi media, l’accesso semplice alle tecnologie digitali col conseguente aumento dell’improvvisazione, la dialettica tra creatività e mestiere. Un contributo intelligente, che ha inserito un percorso personale all’interno del panorama contemporaneo, suggerendo una chiave di lettura complessiva intorno alle possibilità e al ruolo della fotografia nel nostro tempo.
I prossimi appuntamenti, sempre di mercoledì – 13, 20 e 27 maggio – sono con Alessandro Gandolfi, Manila Camarini e Stefano Guidani.

– Maura Ghiselli

Settimanale di Fotografia
a cura di Associazione SACS
Sala del Munizioniere di Palazzo Ducale
Piazza Giacomo Matteotti 9, Genova
www.lasettimanale.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community