Virgilio Sieni “laureato” dal Ministero dei Beni Culturali. La sua compagnia fiorentina di Cango Cantieri Goldonetta diventa “Centro di Produzione della Danza”

Print pagePDF pageEmail page

Virgilio Sieni

Virgilio Sieni

Il Ministero dei Beni Culturali ha attribuito alla Compagnia Virgilio Sieni la qualifica di Centro di Produzione della Danza per il triennio 2015-2017. Lo ha reso noto la Commissione Consultiva per la Danza che, dopo aver esaminato le domande pervenute, ha ritenuto idonee solo tre strutture in tutta Italia: tra esse la Compagnia Virgilio Sieni, per l’attività che ha il suo epicentro a Cango Cantieri Goldonetta Firenze. Il riconoscimento del Mibact premia una progettualità Sieni sviluppa dal 2003 a Cango, spazio ideato e attrezzato “per le pratiche del corpo, l’ospitalità di artisti, la produzione e la ricerca sui linguaggi contemporanei dell’arte”.
Questo luogo nell’Oltrarno fiorentino, in passato artisticamente abitato da personaggi del calibro di Tadeusz Kantor e Vittorio Gassman e oggi sede e residenza della Compagnia Virgilio Sieni, dell’Accademia sull’arte del gesto e del progetto internazionale Arte del gesto nel Mediterraneo 2015>2019, “si identifica con una geografia di funzioni capillari che riguardano il senso del gesto, pensato e praticato in forma adiacente e critica nei confronti della contemporaneità, instaurando un sistema organico di presenze e residenze di artisti con una attenzione particolare alla produzione”. Il riconoscimento del Mibact è solo l’ultimo di una lunga serie: tra le numerose dimostrazioni di stima per il lavoro del coreografo vale ricordare almeno che nel 2013 Virgilio Sieni è stato nominato Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministro della cultura francese Aurélie Filippetti e che, dallo stesso anno, è direttore della Biennale di Venezia Settore Danza.

Michele Pascarella

http://www.sienidanza.it/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community