Tre artisti contemporanei per celebrare le radici culturali di Merano. Ecco in anteprima le “Figure Umane” di Stephan Balkenhol, Aron Demetz e Urs Lüthi

Print pagePDF pageEmail page

Stefan Balkenhol, Ritratto di Emma Hellenstainer, 2015 (foto Ulrich Egger)

Stefan Balkenhol, Ritratto di Emma Hellenstainer, 2015 (foto Ulrich Egger)

Che fa una cittadina dalle robuste radici culturali come Merano, se si mette in mente di omaggiare alcune figure chiave del proprio sviluppo intellettuale? Si affida a tre artisti contemporanei: soprattutto se a curare il progetto promosso dal Comune altoatesino col coordinamento di Merano Arte, intitolato Figure Umane, viene chiamato un altro artista come Arnold Mario Dall’O. Le tre figure storicamente legate alla crescita culturale di Merano sono lo scrittore Franz Kafka ed il poeta e pittore Antonio Manfredi, concittadini o ospiti di lusso, e la pioniera del settore alberghiero della città Emma Hellenstainer. E gli artisti invitati a interpretare in senso plastico queste personalità sono Stephan Balkenhol, Aron Demetz e Urs Lüthi: con tre sculture poste open air sulla Passeggiata Lungo Passirio. L’inaugurazione del percorso è prevista per mercoledì 29 aprile: ma Artribune vi anticipa le immagini, le trovate nella gallery…

www.kunstmeranoarte.org

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community
  • CorvoTorvo

    Madò che palle sto Trentino, non se ne può più!