Tornano i Martedì Critici, al MAXXI. Incontro con Nicola Carrino, maestro di una scultura dinamica e processuale

Print pagePDF pageEmail page

Nicola Carrino, Costruttivo 74 – Modulo L, 1974

Nicola Carrino, Costruttivo 74 – Modulo L, 1974

Tornano i Martedì Critici, con il nuovo ciclo primaverile, ospitato per il secondo anno di fila dal MAXXI B.A.S.E, con la consueta conduzione di Alberto Dambruoso e Guglielmo Gigliotti. Ad aprire le danze è Nicola Carrino, nato a Taranto nel 1932 e trasferitosi nel 1962 a Roma, dopo aver mosso i primi passi nel mondo dell’arte, come pittore. Nella Capitale fonda il “Gruppo1” insieme a Nato Frascà, Gastone Biggi, Achille Pace, Pasquale Santoro e Giuseppe Uncini, iniziando a dedicarsi a una ricerca plastica, orientata alla ridefinizione dello spazio attraverso l’elaborazione di volumi regolari, di geometrie solide, di imponenti strutture realizzate prevalentemente con materiali industriali. Architetture aperte, mobili, da costruire e decostruire continuamente: celebre la serie dei “Costruttivi trasformabili”, in ferro e acciaio, che vide la luce nel 1968-69 e che suggerì – in linea con la sensibilità di quegli anni – un’idea di scultura come esperienza processuale, mai compiuta, potente e insieme fragile, nella sua capacità di mutare insieme al paesaggio ed all’osservatore: uno scontro caldo tra presenze, capaci di sottrarsi e di sommarsi, di collidere ed accordarsi, di essere ed evolversi, a un tempo. Molti, in tal senso, gli interventi pubblici e le installazioni monumentali, in dialogo con i contesti urbani.
Carrino, le cui opere sono presenti in numerose collezioni pubbliche in Italia e all’estero, è stato docente di scultura in diverse Accademie di Belle Arti fino al 1992 e Presidente dell’Accademia Nazionale di San Luca nel biennio 2009-2010. Nel 1971 ha ricevuto il Premio per la Scultura all’XI Biennale di San Paolo del Brasile e nel 2010 la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica per la mostra antologica al MODO di Orvieto.

– Helga Marsala

I Martedì Critici
Nicola Carrino
14 aprile 2015, ore 18:00-19:30
MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo
Via Guido Reni 4, Roma

www.fondazionemaxxi.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community