Milano Updates: design artistico e “impegnato”. Alla Marselleria parte il progetto Pure Disclosure, ecco le immagini dall’opening…

Print pagePDF pageEmail page

Pure Disclosure, Marselleria, Milano

Arte, design e imprenditoria. A cavallo tra la art week e la design week di Milano, le parole d’ordine sono quelle della nuova epoca: sostenibilità ed ecologia, eccellenza artigianale ed un nuovo modo di pensare spazio e ambiente. Parla di questo anche il progetto che ha inaugurato il 10 aprile alla Marsèlleria. Intitolato Pure Disclosure, a cura di Zoe De Luca e di Siliqoon, coinvolge gli artisti Alessandro Agudio, Daniel Keller, Andrea Magnani, Timur Si-Qin, nella fase conclusiva di un progetto cominciato nel 2014. “Numero Zero” di un progetto di residenza ospitato da Casa Natali MAMbo, nell’ambito di un bando di promozione del territorio della Regione Emilia Romagna.
Attraverso la Confartigianato Regionale hanno partecipato 13 aziende che hanno dialogato con gli artisti, lavorando con loro, con i propri tecnici e i propri materiali, in una collaborazione fertile in cui i due termini del discorso hanno messo in condivisione i propri valori. Dalla stampa 3D di immagini “ad arte” alla creazione di “energy drinks” a base dorata, fino all’utilizzo di silicone assorbente rielaborato in un nuovo brand, il tentativo di Pure Disclosure è rimettere in discussione i topoi del design verso una concezione postcapitalista dell’arte. Nella fotogallery, immagini dall’opening…

– Santa Nastro

 

 

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community