RomaEuropa Festival inaugura a Roma la quarta edizione di Digital Life. Un po’ al Macro e un po’ al Maxxi. Ecco i “Paesaggi liquidi” nella fotogallery in anteprima

Print pagePDF pageEmail page

RomaEuropa Festival, Digital Life 2013 16

Liquid Landscapes: è questo l’evocativo sottotitolo scelto dalla Fondazione Romaeuropa per la quarta edizione di Digital Life, appuntamento espositivo ormai fisso che va ad affiancare il ricco programma di spettacoli, performance e concerti del Romaeuropa Festival. La mostra, come da tradizione, esplora i territori di confine tra arte e nuove tecnologie, scegliendo come filo conduttore di questa edizione il tema del paesaggio. Sono 28 le opere in mostra, realizzate da artisti italiani e internazionali, e la selezione spazia tra video, installazioni multimediali, ambienti sonori, fotografie e lavori interattivi.

Due le sezioni allestite al Macro Testaccio (The world you know e The world you own), mentre una singola opera, quella di Daniele Puppi, è invece installata al Maxxi. Una novità interessante di quest’anno è la collaborazione con il centro Le Fresnoy – Studio national des arts contemporains, luogo di eccellenza europeo per la ricerca e l’esposizione di opere d’arte legate alla ricerca digitale, che ha messo a disposizione del comitato scientifico di Romaeuropa molte delle sue opere recenti. In attesa dell’opening, previsto per questa sera, godetevi qualche foto scattata in anteprima solo per i lettori di Artribune

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community