La borsa come teorema

Concepite come un amuleto, un talismano, uno stargate per raggiungere un mondo diverso dal nostro: sono le borse disegnate da Simone Rainer.


Simone Rainer - Nigredo #1

Simone Rainer – Nigredo #1

Frutto di complessi teoremi e proporzioni auree, cariche di significati esoterici, le borse disegnate da Simone Rainer sono ormai veri e propri oggetti di culto per appassionati e addetti ai lavori. In un momento caratterizzato da grandi rivolgimenti politici, economici, sociali e religiosi, questi alchemici accessori sembrano essere davvero irresistibili e acquistare ancora più forza e significato.
I Triangoli#1, modello di maggior successo, sono stati indossati da trionfanti icone di moda e fashion victim di tutto il mondo alle ultime sfilate di Milano e Parigi. La borsa diventa così oggetto di studio scientifico, perfetta nelle sue forme e proporzioni in quanto essa stessa dimostrazione del teorema di Nigredo #1.

Simone Rainer - Nigredo #1

Simone Rainer – Nigredo #1

L’idea della sua forma triangolare racchiude in sé la sintesi perfetta dell’avventura umana nel mondo delle idee, della materia, e simbolo di un viaggio alla ricerca di elevazione. Non a caso la pochette Nigredo #1 è la riproduzione in scala esageratamente grande dei tradizionali borselli portati dai fedeli in pellegrinaggio sulla via del Santuario di Santiago di Compostela.
Le varianti sullo stesso modello sono rappresentate dai materiali, alcuni creati ad hoc per il progetto, altri trattati in maniera speciale: dalla pelle alla resina, per restituire l’effetto di una superficie viva e vibrante.

Alessio de’ Navasques

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #12

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community